Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento della pagina acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Seguici su

E ora arriva anche la chiusura estiva della Cittadella.

È una farsa o semplicemente la triste realtà?

Poco più di un anno fa, l’Assessore allo Sviluppo Economico e Polizia Municipale del Comune di Alessandria, Marica Barrera, rispose così alla domanda posta dal giornalista di una nota testata on line: “Come procedono le attività di avvicinamento a Expo2015?” “Punteremo molto sulla Cittadella e sul Ponte Meier. Il ponte sarà un polo attrattivo da non sottovalutare: in fondo si tratta di una struttura unica, così come la Cittadella. Altre città proporranno amaretti e prodotti tipici del territorio, ma nessuno ha ciò che abbiamo, e avremo, noi…”.

Il 15 maggio scorso appare sui giornali la notizia che, dopo tanti annunci restati a lungo tali, i lavori stradali necessari per rapportare il Ponte Meyer, superiore di circa 2 metri, alla circonvallazione, si svolgeranno tra luglio e agosto. Prima dalla parte della città, poi da quella di via Pavia. Di conseguenza, ad agosto la Cittadella sarà chiusa per consentire i lavori.

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

Commissione a gettone di presenza per decidere sulla manutenzione interna del Palazzo Comunale

Un amministratore di condominio verrebbe cacciato per molto meno.


I nostri Portavoce hanno da poco appreso della convocazione di una Commissione Sviluppo e Territorioper Venerdi' 22 Maggio prossimo, avente per tema: “Approfondimento sull'accessibilità' e sul funzionamento degli ascensori del Palazzo Comunale”.

Noi tuttiattivisti, simpatizzanti e Portavoce del Movimento 5 Stelle,se abbiamo ben capito l'argomento della Commissione, da alessandrini restiamo basiti nello constatare come, problemi di manutenzione la cui risoluzione è necessariamente interna alla Pubblica Amministrazione, diventino questione di indirizzo politico da “gettone di presenza”. Quella commissione, per sua natura, dovrebbe affrontare mille altre emergenze per la cittadinanza che richiedono scelte di governo. Qualche esempio? Rilancio delle imprese e del commercio, sicurezza, rapporto fra tasse e qualità dei servizi….

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

Quanto valgono davvero la salute e la sicurezza degli alessandrini?

Il Comune di Alessandria decide di autorizzare Co.civ a conferire nelle nostre cave i materiali di scavo del Terzo valico: interpellanza del M5S in discussione il prossimo 7 maggio. 


Il M5S ha presentato un'interpellanza a seguito del parere favorevole, espresso il 22 Aprile scorso dalla Giunta guidata da Rita Rossa, alla concessione delle cave Clara e Buona, Guarasca 1 e 2 e Bolla, al Co.civ (il Consorzio realizzatore del Terzo valico), per conferire nel territorio alessandrino delle terre da scavo provenienti dal Terzo valico. Terre a rischio, che potrebbero anche contenere amianto e additivi chimici.

Questa decisione è andata di fatto in direzione opposta all’emendamento del Sindaco all’ordine del giorno il 6/12/2012 e approvato a grande maggioranza in Consiglio comunale. Demandiamo al Sindaco di sapere quali condizioni siano radicalmente cambiate da allora, per spingere la Giunta a deliberare contro la volontà espressa dal Consiglio, assumendosi così una grave responsabilità.

Da fonti ufficiali, tra le quali la Regione Piemonte e l’Arpa, il M5S ha appreso che nel sottosuolo del sito della cava Guarasca, si trova un delle più grandi falde acquifere del Piemonte. Inoltre, ricordiamo al Sindaco e alla sua Giunta che, nei pressi della cava Clara e Buona, passa la falda potabile a cui attinge l’acquedotto AMAG per rifornire il comune di Alessandria.

1 1 1 1 1 Rating 0.00 (0 Votes)

Il comune di Alessandria dice si all'arrivo dello smarino del terzo valico nelle nostre cave. "ING. Lombardi ora si dimetta"

Stamattina, alla vigilia della Conferenza Regionale dei Servizi, la Giunta Alessandrina ha dato parere favorevole all’utilizzo delle cave site nel nostro territorio, per riversarvi i materiali di scavo misti a schiumogeni, provenienti dal Terzo Valico. Ricordiamo che, proprio la Conferenza Regionale dei Servizi, collocò le cave di Alessandria al livello B (siti di riserva nel Piano caveriferito ai lavori eseguiti da CoCiv per il Tervo Valico), sconsigliandole per controindicazioni ambientali ed idrogeologiche legate alla loro ubicazione geografica. Seriamente compromessa per il futuro dall’inevitabile inquinamento da smarino, risulterà essere la più profonda riserva d'acqua del Piemonte, posta al di sotto di una delle cave oggi concesse in uso (in Cascina Guarasca).

Di pochi giorni fa il sollecito del M5S di Alessandriaa Sindaco e Giunta, affinché assumessero una posizione definitiva e contraria ai lavori del Terzo Valico, non essendo state poste in essere le opportunità logistiche per Alessandria, alla cui realizzazione il voto del Consiglio Comunale (ODG 12/2012) aveva vincolato una decisione favorevole da parte del Comune. Il M5S chiedeva quindi di dire un fermo “NO” all'utilizzo delle cave site nel nostro territorio, impegnando l'Assessore all'Ambiente Ing. Lombardi, ad esprimere parere contrario in sede di Conferenza dei Servizi.

1 1 1 1 1 Rating 4.00 (1 Vote)

SEGUI IL MOVIMENTO SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA

Movimento 5 Stelle Alessandria - e-mail: staff@alessandria5stelle.it telefono: +39 3317007970 (scrivici un sms per essere ricontattato)